Benvenuti nel blog del dottor Giovanni Brunelli

La paura del botulino.

Il botulino rappresenta uno dei trattamenti di medicina estetica più frequentemente eseguiti. Da quando questa sostanza è stata immessa sul mercato, il numero dei pazienti che si sono sottoposti a questo trattamento è aumentato esponenzialmente. Il botulino viene unanimemente considerato, dagli operatori del mestiere, assolutamente sicuro ed insostituibile, non solo  per il trattamento degli inestetismi del terzo superiore del viso, ma anche per alcune patologie di pertinenza neurologica ed oftalmica.

Tuttavia, possiamo leggere quotidianamente, su giornali di grande spessore scientifico come Gente, Oggi, Novella 2000 e tanti altri, dei danni provocati da questa sostanza iniettata dal dott. Tizio al famoso personaggio Caio o Sempronio.

Chiariamoci le idee, è tutto falso!

Se è vero che il botulino è un veleno che può provocare la morte se ingerito in quantità sufficiente, è altrettanto vero che la medicina usa frequentemente veleni come il curaro, e che molto spesso è dai veleni che si possono estrarre gli antidoti capaci di salvare la vita ai pazienti, come nel caso dei veleni di ragno o serpente.

Tutto sta ad usarne le quantità giuste!

Per avere segni di botulismo, un paziente dovrebbe ingurgitarne decine e decine di fiale allo stesso tempo, mentre il medico, normalmente, ne utilizza una sola alla volta.

Il botulino, se usato correttamente, è in grado di dare ai pazienti risultati spettacolari, che soddisfano appieno le loro aspettative.

Ma, direte voi, tutte quelle facce inespressive che si vedono in giro, non saranno mica belle?

Qui entra in gioco l'abilità del chirurgo, la sua capacità di modulare la quantità di botulino da iniettare nelle sedi corrette, senza eseguire meccanicamente il trattamento allo stesso modo in tutti i pazienti.

Il fine dev'essere quello di dare un aspetto più rilassato alle persone permettendo loro, allo stesso tempo, di mantenere la mobilità dei muscoli mimici che servono per accompagnare le varie espressioni verbali con la corretta espressività.

In buona sostanza, il risultato andrebbe valutato "in statico" e non "in dinamico".

Per contrastare tutte le false informazioni diffuse dai media è nata, nel 2013, AITEB, società che raggruppa i maggiori esperti certificati nell'utilizzo del botulino in Italia.

 

 

Commenti

Non sono ancora stati effettuati inserimenti.
Inserisci il codice
* Campi obbligatori

Dottor Giovanni Brunelli

Specialista in Chirurgia

Plastica Ricostruttiva ed Estetica

Via Guido Zadei, 64

25123 Brescia

 

Tel. 030.390790

Cell. 335.294713

Mail: info@giovannibrunelli.it

 

Orari d'apertura: su appuntamento.

Earfold, correzione miniinvasiva ambulatoriale per le orecchie a ventola
Nuova sede di lavoro a Desenzano del Garda
Nuova sede di lavoro a Mantova

Vuoi iscriverti alla newsletter?

Compila il modulo qui sotto per essere informato sulle novità!

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Dottor Giovanni Brunelli Via Guido Zadei 64 25123 Brescia

Chiama

E-mail

Come arrivare